Home / Home / Castrocaro 2017: Trionfa Luigi Salvaggio sulle note degli 883

Castrocaro 2017: Trionfa Luigi Salvaggio sulle note degli 883

Castrocaro 2017: Trionfa Luigi Salvaggio sulle note degli 883





Lo scorso Sabato 26 Agosto 2017 si è svolta la sessantesima edizione del Festival di Castrocaro, famosa e prestigiosa manifestazione canora che ha fatto da trampolino di lancio a innumerevoli star del panorama musicale italiano.
A vincerla è stato Luigi Salvaggio, 21enne siciliano, originario di Caltanissetta, con il brano “Il silenzio delle stelle”, conquistandosi di diritto la partecipazione alla sezione “Nuove proposte” del prossimo Festival di Sanremo. Ma il giovane nisseno, prima del successo finale, ha presentato come cover “Nord Sud Ovest Est”, facendo intendere alla giuria, tra l’altro composta anche da Claudio Cecchetto, gli apprezzamenti musicali da parte di Luigi stesso. La cover ha vinto il ballottaggio ai danni di Stephanie Niceforo.

Insomma, ancora una volta, Castrocaro Terme ha mostrato la sua mano benevola nei confronti del marchio “883”. Come ricorderete, infatti, il duo Pezzali-Repetto partecipò nell’edizione del 1991 con il brano “Non me la menare”. I due, a differenza del giovane Salvaggio, non vinsero quell’edizione, ma la loro performance fece da apripista alla loro eccezionale carriera, decollata a partire dall’anno successivo con l’album “Hanno ucciso l’uomo ragno”.
A Luigi, dunque, facciamo i nostri sinceri complimenti, sia per la vittoria che per la scelta della cover e gli auguriamo una brillante carriera, proprio come quella del suo idolo Max.




Info Pasquale Casalnuovo

Mi chiamo Pasquale Casalnuovo, vivo a Grugliasco in provincia di Torino dal 1989 di professione operaio. Vivo con il mio cane Oliver e sono un grande appassionato di Max Pezzali dall'età di sette anni...grazie alle mie sorelle!

Guarda anche

Intervista FMP – Caterina Rappoccio torna a volare con il suo Aeroplano!

Intervista FMP – Caterina Rappoccio torna a volare con il suo Aeroplano! Abbiamo avuto l’onore …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *