Home / Curiosità / 5 Film per 5 Canzoni di Max Pezzali

5 Film per 5 Canzoni di Max Pezzali




5 Film per 5 Canzoni di Max Pezzali

Le canzoni di Max Pezzali e degli 883 sono state un’autentica fonte di ispirazione sia per Max stesso, sia per noi fan.
Sono entrate così fortemente nel nostro immaginario collettivo, che le abbiamo associate a qualsiasi episodio ci sia capitato nella nostra vita, oppure ci fanno immaginare cose ed emozioni che potrebbero capitarci in futuro.
Ma abbiamo mai immaginato quali sarebbero le canzoni di Max Pezzali ideali da associare ad un film?
In questa speciale lista, abbiamo inserito quelle che ci sembravano più consone. Scopriamole insieme:

1) Il grande incubo/Shining:

La celebre pellicola del 1980 diretta da Stanley Kubrick, con protagonista Jack Nicholson, si rivela perfetta per il pezzo degli 883 del 1995, tratto dall’omonimo album. La notte strana quasi lugubre, la stanza 106, l’Overlook Hotel del film, associato al Dream Hotel della canzone, ricordano molto l’atmosfera horror di quello che in seguito verrà considerato un cult movie. Sebbene la canzone sia ispirata a Dylan Dog, abbiamo immaginato la canzone come sottofondo ideale per alcune scene del film, come per esempio la celebre pedalata del bambino sul triciclo.

2) Innamorare tanto/The Mask:

A prima sensazione potrebbe sembrare un accoppiamento strano, ma analizzando bene la canzone e il film interpretato da Jim Carrey, possiamo notare molte analogie. La canzone parla di un ragazzo innamorato così tanto della sua fidanzata da immaginare di potersi rendere utile a qualsiasi emergenza capitata alla sua amata ma, tornando coi piedi per terra, realizza di avere dei limiti che lo bloccano. L’unica cosa davvero sicura, però, è il suo amore smisurato al punto di desiderare di essere il suo “supereroe”. Nel film diretto da Chuck Russell, il protagonista è Stanley Ipkiss, umile e timido impiegato che si innamora della bella Tina, a cui però non riesce ad esprimere i propri sentimenti. Solo una maschera magica riuscirà a togliergli i freni inibitori e a far prendere vita ai suoi desideri più nascosti. Dopo una serie di peripezie, Stanley diventerà il “supereroe” di Tina che lo accoglierà nel suo cuore anche senza la maschera.




3) Viaggio al centro del mondo/Ritorno al futuro 2:

Non poteva essere altrimenti. Conosciamo tutti alla grande sia il video della canzone, sia il capolavoro di Robert Zemeckis e possiamo certamente notare, in entrambi i casi, l’atmosfera futuristica. Nel video della canzone notiamo come Max e i suoi amici, appena arrivati a Tokyo, rimangano esterrefatti da come la città sia tanto caotica, quanto all’avanguardia e lo stesso possiamo notare in Marty e Doc arrivati nel 2015 con la DeLorean, per salvaguardare il futuro del figlio di Marty. Se Doc riesce a conservare un certo aplomb, Marty rimane meravigliato, e un po’ spaventato, dall’evoluzione della città e dei modi di vivere della gente.

4) La dura legge del gol/Fuga per la vittoria:

Come avevamo già analizzato in passato, la canzone dell’omonimo album del 1998, richiama in tema calcistico il profondo sentimento dell’amicizia, paragonando le varie vicissitudini di un gruppo di amici, al rischio di un’azione di gioco a proprio danno. Nel celeberrimo film del 1981, che vede protagonisti Sylvester Stallone e la guest star Pelè disputare una drammatica partita in piena Seconda Guerra Mondiale, possiamo notare come la selezione francese parta nettamente svantaggiata al cospetto dei tedeschi a causa dell’atmosfera surreale del periodo, della forza dei tedeschi stessi e da un arbitro non imparziale. Ma la forza d’animo e la questione d’onore di un collettivo unito, la fanno da padrona e i francesi riusciranno a pareggiare una partita proibitiva. Mai come in questo caso è d’obbligo la citazione “cosa importa chi vincerà? Perchè in fondo lo squadrone siamo noi.”.

5) Se tornerai/Fast & Furious 7:

Due contenuti completamente diversi. Da una parte una storia di droga finita male, dall’altra avventure di crimini e automobili. Cos’hanno in comune il film e la canzone? Naturalmente la profonda amicizia che lega i protagonisti di entrambe le vicende e ci è piaciuto immaginare il legame di Max e Renato esattamente come quello di Vin Diesel e Paul Walker, amici non solo sul set, ma anche nella realtà. Purtroppo le due opere sono accomunate anche dal triste destino. Come abbiamo già ripercorso, il declino di Renato è arrivato nel suo periodo migliore, mentre Paul Walker è scomparso tragicamente, proprio a causa di un incidente stradale con un’auto sportiva. In effetti nella pellicola Brian non muore, ma particolarmente commovente è l’ultima scena in cui le auto dei due protagonisti prendono strade diverse e il sottofondo di “Se tornerai” sarebbe stato adatto ai titoli di coda del film.

Questi cinque accoppiamenti ci sembravano i più curiosi e alcuni di questi anche bizzarri e sicuramente in molti avranno pensato soprattutto al duo “Hanno ucciso l’uomo ragno/Spiderman”, ma a nostro avviso sarebbe stato troppo scontato e banale!



Info Pasquale Casalnuovo

Mi chiamo Pasquale Casalnuovo, vivo a Grugliasco in provincia di Torino dal 1989 di professione operaio. Vivo con il mio cane Oliver e sono un grande appassionato di Max Pezzali dall’età di sette anni…grazie alle mie sorelle!

Guarda anche

Max Pezzali ospite a Radio Italia

Max Pezzali ospite a Radio Italia Max Pezzali sarà ospite di Manola Moslehi a Radio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *